Sbriciolata Pan di Stelle con Nutella e ricotta

Torta che ho preparato per il compleanno di mia sorella Barbara. Ogni commento è superfluo…basta leggere la lista degli ingredienti e il risultato finale per farsi una chiara idea della bontà di questa torta. Molto bella anche a vedersi la consiglio, anche per la poca difficoltà di esecuzione, per compleanni battesimi e altre occasioni per stare insieme…con dolcezza.

SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK

Ingredienti per la frolla al cacao:

  • 350 gr. di farina
  • 50 gr. di cacao
  • 150 gr. di zucchero
  • 2 uova
  • 2 cucchiaini di lievito
  • 1 bustina di vanillina
  • 125 ml. di olio di mais

Ingredienti per la farcitura e il decoro:

  • 400 gr. di ricotta
  • 50 gr. di zucchero
  • Nutella Q.B.
  • 200 ml. di panna da montare + 3 cucchiai di zucchero a velo (se preferite compratela pronta)
  • biscotti Pan di Stelle Q.B.

Preparazione:

Mettete in una ciotola la farina, il cacao, il lievito, lo zucchero, le uova, l’olio, la vanillina e lavorate velocemente con le mani tutti gli ingredienti lasciando l’impasto a briciole.

sbriciolatapandistelle (2)

Imburrate e infarinate una teglia di 26 cm. Ø, versate 3/4 dell’impasto e compattate con le mani le briciole di frolla sulla base e sul bordo.

Questo slideshow richiede JavaScript.

In un’altra ciotola mescolate la ricotta con lo zucchero, spalmatela sulla base della torta poi con un cucchiaio aggiungete un po’ di Nutella alla volta sulla ricotta come da foto.

Coprite con l’altra parte di briciole di frolla rimasta.

Infornate a 180 ° per 30 minuti circa in forno preriscaldato modalità ventilato.

Sfornate la torta, fatela raffreddare e mettetela su un piatto. Montate la panna con lo zucchero a velo, mettetela in una sac a poche e decorate la torta formando dei riccioli di panna e i biscotti Pan di Stelle.

IMG-20171018-WA0002

Una grande torta che delizierà tutti!

Buon appetito da Maria                                     SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK

 

Annunci

6 pensieri su “Sbriciolata Pan di Stelle con Nutella e ricotta

  1. Il tuo post mi ha ricordato un aneddoto che raccontava spesso mia nonna.
    Lei diceva che da bambina aspettava tutto l’anno che arrivasse il Natale, perché sapeva che per quella festa le sarebbe stato regalato un cioccolatino. Allora quel minuscolo pezzo di cioccolata era un lusso inimmaginabile, che ci si poteva permettere appunto soltanto una volta l’anno. Adesso invece, diceva mia nonna, se ho voglia di un po’ di cioccolata vado al supermercato e me ne compro una stecca larga così e spessa così per un euro e spiccioli.
    Mia nonna ci faceva questo paragone per farci capire che adesso ogni giorno é festa, ogni giorno é Natale, perché ora possiamo permetterci di fare tutti i giorni delle cose che soltanto pochi anni fa erano delle comodità inaccessibili. E quindi finiamo per darle per scontate, non le apprezziamo nella giusta misura e non siamo mai contenti. Sei d’accordo?

    Piace a 1 persona

    1. In parte… credo che per godersi le cose buone della vita ci sia più bisogno di consapevolezza che di povertà..peraltro quest’ultima è sempre più in agguato che mai nelle tasche dei lavoratori. Comunque la saggezza dei nonni mi manca molto! Anche loro mi facevano spesso paragoni simili che io a mia volta riporto quando siamo tutti a tavola. Grazie del bellissimo commento!!!

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...