Polpo con le patate.

Il polpo con le patate è un secondo piatto molto buono che potete anche mettere fra gli antipasti se preparate un menù a base di pesce. Ogni volta che lo preparavo temevo che il polpo risultasse duro e gommoso, dopo vari tentativi ho seguito il consiglio della mia pescivendola Paola. Ho congelato il polpo e una volta scongelato l’ho massaggiato con abbondante sale,  sciacquato e imimerso in acqua bollente. Provate questo trucco e fatemi sapere 😊😊😊

Ingredienti:

  • 2-3 polpi freschi (1 kg) o congelati
  • 600 g di patate
  • 1 limone
  • sale
  • pepe
  • olio extravergine d’oliva

Procedimento:

Se comprate i polpi freschi metteteli puliti nel congelatore almeno per una notte.

Al mattino fateli scongelare, sciacquateli bene e massaggiaateli con una manciata di sale fine (cosi facendo il polpo risulterà più tenero).

Immergete i polpi nell’acqua bollente e fateli  cuocere per una quarantina di minuti, (io ho preso tre polpi piccoli, peso totale 1 kg.) la cottura può variare se i polpi sono più grandi, occorrono 50-55 minuti.

Quando il polpo è cotto spegnete il fuoco e lasciatelo raffreddare nella pentola con l’acqua.

Nel frattempo fate bollire nell’ acqua le patate intere.

Dopodiché scolate il polpo e tagliatelo a piccoli pezzetti e mettelo in una ciotola.

20191110_125103

sbucciate le patate tagliatele a quadrotti e mettetele nella ciotola insieme al polpo.

Condite con olio extravergine di oliva, sale, pepe e limone intiepidite il polpo con le patate nel microonde oppure a bagnomaria.

20191110_130845

Buon appetito da Maria

Iscriviti al mio blog così ti arriveranno le mie ricette❤

Se ti fa piacere lascia un like commento è sempre gradito per sostenere il blog Grazie Maria❤

10 pensieri su “Polpo con le patate.

  1. Ottimo piatto ti ha consigliato bene la tua pescivendola, possono stare anche più di una notte, io quando li trovo freschissimi li compro sempre e li tengo in congelatore per ogni evenienza, se sta qualche mese non cambia sapore anzi sarà tenerissimo, io sia grande che piccoli li faccio cuocere 20 minuti e altrettanti di riposo, spesso quelli più grandi vogliono minor tempo di cottura di quelli piccoli. Scusami mi permetto perché a casa mia si sono sempre cucinati mio padre quando non c’era ancora il congelatore li batteva bene per far intenerire le fibre e cucinarli subito.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.